Invernale J24 Cervia. #4, 04Dic2016 (Collisioni e Collusioni)

4 Dicembre 2016 | 4a giornata dell’Invernale J24 a Cervia. Ultima giornata della Prima manche.

La sintesi

Anche stavolta l’equipaggio di Kils è il primo a comparire in banchina e a mettere in acqua la barca. Usciamo a vela dal canale per fare qualche bordo di allenamento sotto un bel vento a 6-10kts da O-NO e temperatura prettamente invernale). Stranamente, il circuito dello spi è a posto. Ma ovviamente le scotte del genoa no. E certamente (ci puoi giurare, vecchio cannone arrugginito!) non sarà il solo maròne del giorno…

Obiettivo strategico di giornata è mantenere la posizione in classifica, ovvero stare davanti a Teorema ITA373, Allegro Bevitore ITA 203 e Jai Jai ITA 320, con la possibilità che Junior ITA100 ci scavalchi in generale.

Si fanno ben 3 regate tre, alle quali Kils si classifica 10-9-8. Alla fine siamo pari punti con Teorema e l’Allegro Bevitore (anche se Kils per ora è davanti per il miglioramento). Questa la classifica generale ad oggi, alla fine della Prima manche.161204_classifica_regata4_invernalecervia_j24

Risultati parziali prove: 10-9-8   (9/10 di giornata)

Classifica Finale Prima manche: 7/10

Classifica: 7/10

Equipaggio (da prua): 1 Giorgio, 2 Antonio, 3 Jacopo, 4 Francesca, 5 Federico

Le cose belle della giornata

  • Il clima a bordo di Kils. Anche quando diventiamo (a turno, e motivatamente) nervosi, lo scazzo si risolve immediatamente. Non è da tutti far seguire alle parole fatti concreti e comportamenti reiterati. Nel nostro caso le parole sono “Siamo qua innanzitutto per divertirci”, e i fatti continuano a dimostrarlo. Ci divertiamo come dei pazzi!
whatsapp_semprini

Kils in una foto di Luciano Semprini (grazie!)

  • Scegliere il lato giusto per partire. Stavolta il lato giusto non era quello dettato da una linea di partenza un po’ bislacca che “regala” 20 gradi a chi parte in boa, ma quello che ci ha permesso di partire liberi, veloci e, al primo incrocio, mure a dritta. Essere terzi per alcuni minuti ti gonfia lo spi del cuore.
  • Il sorriso stampato sul volto dei ragazzi di Junior ITA100. Finalmente hanno barca a posto ed equipaggio, e alla prima giornata in cui si regata riescono a raggiungere la metà classifica con uno strepitoso 4-2-2. Ok che c’era Marco al timone, ma se loro non fossero stati all’altezza, non andavano così. Bravi!
  • La vittoria di Magica Fata ITA 473. Partivano terzi in classifica ma nessuno li avrebbe dati per spacciati, e infatti hanno infilato un ottimo 1-1-3 in giornata. Si, vabbè, poi hanno anche beneficiato della bella performance di Junior ITA 100 (che ha rosicchiato giusto giusto quel paio di punti a Kermesse). In ogni caso… chapeau!
  • Sarà una seconda manche interessante. In testa alla classifica ci sono 4 barche in 4 punti. E arriva anche Junior che fa la scheggia impazzita e che se continua così se la può quasi giocare. Nella seconda manche ne vedremo delle belle! E anche noi nella parte bassa del tabellone, dove ci sono 3 barche a pari merito.
  • Il clima che si respira tra i j-isti. Agonismo in campo, certo. Ma (quasi) sempre gentilezza, rispetto e fratellanza, fuori come sul campo. Per dirne una, al rientro verso Bologna su una macchina sola c’erano persone di 4 equipaggi diversi. Per dirne altre, vedi immagine e punto seguente.161204_invernael_prima-manche-1024x576
  • La gentilezza e la tranquillità dell’equipaggio dell’Allegro Bevitore ITA 203. A seguito della collisione con Kils, devono ancora pagare da bere. Considerato il danno non indifferente subito da Kils, noi dovremo bere molto molto, pertanto pare che abbiano accettato di ribattezzarsi l’Allegro Fornitore. Anche se ci hanno sfondato la murata, sono dei bravi ragazzi!

Le cose brutte della giornata

  • Ancora una volta su Kils abbiamo combinato diversi maròni: un carica alto mollato a vanvera, un tangone alzato tutto avvoltolato da alto e basso, l’alto non lascato varie volte durante l’ammainata, la drizza di genoa non stra-bloccata che cede, un paio di ammainate di spi in ritardo pazzesco (con lo spi che resta su bello gonfio, sottovento all’albero), il genoa cazzato a ferro nell’ultimo traverso, un’altra bella straorz.. ehm virata rapidissima! Per la serie “Ho fatto due etti, che faccio lascio”: Altro?
  • 161204_kils_dannoallegrobevitoreLa collisione con l’Allegro Bevitore. Ci si rimane male. Sportellate non annunciate ne avvevamo già prese (da Teorema), ma in questo caso ti si rompe qualcosa dentro che fai fatica ad aggiustare lì per lì e il grey tape non basta. Dopo aver virato (comodi) in boa eravamo di bolina, avanti un paio di lunghezze e sottovento a ITA203, entrambi mura a sinistra. Sotto il genoa, nessuno a bordo dell’Allegro ci ha visti e un urlo disperato all’ultimo secondo non è stato sufficiente a ridurre il marcato angolo d’incidenza. Kils si è presa una pruata sulla murata sinistra verso poppa, con conseguente “buco” di una decina di centimetri. Conseguentemente è stato necessario protestare l’Allegro Bevitore (a fini assicurativi, mica per altro!).
  • Alcune partenze mura a sinistra. No, non tutte. Solo quelle di chi fa finta di niente. Ma che in realtà ha incasinato mezza flotta.
  • Le proteste non accettate dal CdR “perché presentate in ritardo”. Parliamo della stessa protesta portata in orario dallo skipper di Kils al CdR, che però lo respingeva all’uscio dicendo “Adesso no, esca, non lo vede che siamo impegnati?”. Quando poi si sono liberati (loro) per accettare la protesta, eravamo (noi) fuori tempo massimo. Molto rispettosamente, ma vaff…
  • Le bandiere di protesta non regolamentari o esposte in ritardo. Sembra brutto, sembra capzioso, ottocentesco e azzeccagarbugliesco perché hanno respinto proteste sacrosante e vinte in partenza ma in questo caso ha ragione Herr Komitat Von Regatta: Bandiera ti protezta defe ezzere ti kolore rokt und foccia und dimenzioni precisen! Altrimenti protesten non ezzere falide! Foggia e dimensioni della bandiera di protesta che pare, si dice, dovrebbero essere state individuate chiaramente sulle celeberrime “Introvabili Istruzioni di Regata”. Non lo fossero, andrebbe bene anche un guanto, purché di colore rosso [Mini concorso tra i j-isti: bonus birra a chi trova le Istruzioni di regata sul sito del Circolo!]
  • Herr Komitat Von Regatta: Spiace scoprire che il KvR non penalizza chi ha commesso violazioni in partenza (partendo mura a sinistra proprio sotto gli occhi vigili del semicongelato Herr), e non ha effettuato riparazione dopo aver cagionato evidenti danni a diverse imbarcazioni e in parte stravolto la classifica. Questi sinistroidi qui no, non li penalizza, perché non arrivano le proteste da parte dei danneggiati (no, c’erano ma non erano ammissibili). Ma chi salta la boa dello stocchetto invece sì, quelli li squalifica a distanza. Torfi coi bedoli…

Appuntamento per l’inizio della seconda manche il 19 febbraio 2017.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *